Matteo Renzi

Al palagiustizia inaugurato l’asilo nido

asilonidopalazzogiustiziaTutto curato nei dettagli. E a misura di bambino proprio come nelle favole. Da oggi Firenze ha un nuovo asilo nido, quello del palagiustizia di Novoli, in viale Guidoni. Ad inaugurarlo, questa mattina, il ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri, il sindaco Matteo Renzi, la vicesindaco Stefania Saccardi, l’assessora all’educazione Cristina Giachi, l’assessore alle politiche del territorio Elisabetta Meucci, il presidente della corte d’appello Fabio Massimo Drago, il procuratore generale Tindari Baglione e il procuratore di Firenze Giuseppe Quattrocchi. La nuova struttura accoglierà 36 bambini/e in età 12-36 mesi suddivisi in due sezioni di 18 bambini/e ciascuna. In via prioritaria potranno essere iscritti i figli del personale del ministero di grazia e giustizia ma è prevista la possibilità di riservare parte dei posti alle famiglie con bambini inseriti nella lista di attesa comunale. Il nido sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 con uscita flessibile dalle ore 12.30 alle ore 17.30 secondo il calendario scolastico regionale.Per conciliare i tempi di lavoro e di cura delle diverse figure professionali e degli utenti che a vario titolo operano anche temporaneamente all’interno del palagiustizia è prevista la possibilità di attivazione di servizi integrativi al nido per consentire lo svolgimento di alcune attività quali partecipazione a colloqui, udienze, convocazioni ed altro.

La presenza di un nido interno non era stata contemplata né nel progetto originario del Palazzo di Giustizia, redatto dall’architetto Leonardo Ricci tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni del Novanta, né nelle successive fasi progettuali, postume alla scomparsa dell’architetto (1994), e nelle varianti realizzative che hanno interessato la costruzione a partire dal 1998 sino al completamento del fabbricato in tempi recenti. La scelta dei locali dove ospitare il nido è stata affrontata con una serie di sopralluoghi effettuati dai tecnici presenti in cantiere del ‘servizio palazzo di giustizia’ della direzione nuove infrastrutture e della collaborazione della Fondazione Michelucci, che sul tema degli spazi per i bambini in situazioni di particolare complessità è stata impegnata più volte (studio pre-progettuale nuovo ospedale pediatrico Meyer, ‘Giardino degli incontri’ nel carcere di Sollicciano, spazio giochi ‘La giostra’).