Matteo Renzi

Alessandro Petretto: “I conti del Comune sono in ordine e non destano preoccupazione”

L’assessore al bilancio replica a Beppe Grillo

\n

“I conti del Comune di Firenze sono in ordine e non destano alcuna preoccupazione. Basta avere un minimo di competenza amministrativa per capirlo senza alcuna ombra di dubbio. Consiglio a Beppe Grillo un po’ di prudenza quando si avventura in questioni che evidentemente padroneggia assai poco”. Così l’assessore al bilancio Alessandro Petretto replica a Beppe Grillo, intervenuto in merito al bilancio del Comune di Firenze, unica amministrazione comunale ad avere le proprie fatture pubblicate on line.

\n

“Non vi è però dubbio che ci siano delle sofferenze per i pagamenti verso i fornitori che hanno effettuato lavori per l’amministrazione fiorentina – continua l’assessore – e come il sindaco stesso ha denunciato in ogni sede, anche direttamente al presidente del Consiglio Monti, sono dovuti al Patto di stabilità che impedisce pagamenti per spesa per investimenti, per i quali l’amministrazione ha già le risorse pronte. E proprio per venire incontro a queste esigenze, il Comune si è fatto promotore di appositi accordi per la certificazione del credito con gli istituti bancari che anticipano alle aziende i soldi che poi il Comune restituirà”. “Ricordiamo a Grillo – conclude Petretto – che difficoltà simili sono presenti in tutte le amministrazioni comunali medio grandi per una situazione finanziaria di grande restrizione di risorse. Il Comune di Firenze tra il 2011 e il 2012 ha visto ridursi le risorse a disposizione per  oltre 60 milioni”.