Matteo Renzi

eNews

16 ottobre 2013 eNEWS 372

Bentornati. Partiamo dalle questioni nazionali 1. Torna la Leopolda, diamo un nome al futuro. Dopo il lancio della candidatura alla guida del PD, avvenuta sabato a Bari (qui l’intervento, ma dura quasi un’ora, uomo avvisato mezzo salvato), c’è grande attesa

9 ottobre 2013 eNEWS 371

Perdonerete se questa enews ha soprattutto il carattere di memo. Giusto per ricordare alcune delle cose da fare in questa intensa settimana. Italia I. Per chi ha voglia di leggere ho fatto una lunga chiacchierata con una persona che stimo

eNEWS 370 – 3 ottobre 2013

Nazionale 1. Difficile scrivere quando hai negli occhi le immagini di quello che è accaduto a Lampedusa. Ne parliamo solo quando ci sono stragi o se ci va Papa Francesco. La mia amica Cristiana Alicata ha pubblicato questo pensiero che trovate qui. Riempiamo di

eNews 369 – 25 settembre 2013

Ritardo inqualificabile. Riparto. E provo a riprendere il ritmo settimanale della newsletter. Come al solito divisione in due parti. 1 – Firenze Siamo nel tratto finale della consigliatura. E vediamo arrivare alcuni risultati, di cui sono molto felice. Ma la

eNews 368 – 17 luglio 2013

Forte BelvedereNiente, eh. Sono sempre in ritardo con la newsletter. Due settimane, stavolta. Ma piano piano riprendiamo il ritmo dai.\r\n\r\nPOLITICA FIORENTINA\r\nMolti gli eventi di queste calde settimane di luglio. Mi perdonerete se mi limito a fare un piccolissimo elenco:\r\n\r\n1. Abbiamo riaperto il Forte Belvedere. è il luogo da cui si veglia e si sveglia Firenze. Ha un grande significato per noi, per molti motivi. Sono felice, molto felice: un’altra promessa mantenuta!\r\n\r\n2. Abbiamo presentato i primi risultati della Fondazione Angeli del Bello, per tenere la città sempre più pulita ma soprattutto per coinvolgere i cittadini. Firenze non è del sindaco, né della Giunta, ma di chi le vuole bene. E il prossimo 21 settembre si torna in piazze con le scope: tranquilli, non siamo streghe.

eNews 367 – 2 luglio 2013

asfaltaturaTorno con molto ritardo alle enews. Mi scuso. E prometto (minaccio?) di riprendere da martedì prossimo alla cadenza settimanale. Se, terrorizzati, volete cancellarvi potete usare la procedura automatica alla fine della mail oppure scrivendo a [email protected]. Se volete segnalare altri nomi, sempre a [email protected].

\r\n

1 – Firenze\r\nI giornali parlano purtroppo solo delle vicende nazionali. Ma mai come in questo momento stiamo lavorando, pancia a terra, su Firenze. è il paradosso dei paradossi, per me: ho la fama del grande comunicatore e non riesco a raccontare ciò che faccio ogni giorno. Mi dipingono come uno ossessionato dal che cosa farà da grande. Posso chiedere un attimo d’attenzione su quello che stiamo facendo, adesso, e non su cosa faremo? Premessa, l’elenco rischia di sembrare noioso. Se avete sonno, saltatelo pure. Ma è una sfilza di #coseconcrete che ho il dovere almeno di accennare.

eNEWS 366 – 15 Aprile 2013

imgprincipale

imgprincipale

\r\n

Sono ore convulse. Mentre il Paese vive una difficoltà economica evidente, aggravata dalla mancanza di speranza e di fiducia che lo stallo politico produce, il clima istituzionale appare teso. Mi spiace che in questi giorni molti usino insulti che mi suonano incomprensibili.

\r\n

Al repertorio di ieri (“arrogante, qualunquista, indecente”) devo sommare oggi la sobria espressione “miserabile” che mi ha rivolto la senatrice Anna Finocchiaro. Sono miserabile perché ho detto che a mio giudizio la Finocchiaro non è un candidato all’altezza del Quirinale. Così come ero indecente agli occhi di Pierluigi Bersani per aver invitato la politica e i politici a fare presto. A non perdere più tempo.

\r\n

Avverto molta amarezza. E personalmente mi sembra ingiusto essere attaccato così solo per aver detto quello che penso io e che pensano milioni di italiani. Ma nella libertà e nel rispetto continuo a dire a viso aperto le mie idee e le mie proposte. Se qualcuno vuole parlare la lingua dell’insulto, si accomodi. Io non raccolgo. Finché mi sarà possibile continuerò a dare il mio contributo perché l’Italia torni a competere e a sperare. E mi impegnerò perché il PD diventi un partito vincente.

\r\n

Ho parlato di fede, di poltrone, di Quirinale in una lettera a Repubblica. Mi farebbe davvero piacere ricevere i vostri commenti su questo tema. Ci tengo moltissimo.

Enews 365 – Som un equip!

\r\n

1 Papa Francesco\r\nColpisce e stupisce lo stile di Papa Bergoglio, il suo relazionarsi da parroco e compagno di strada più che da giudice. Colpisce e stupisce il nome che ha scelto, Francesco. Colpisce e stupisce che tocchi per la prima volta a un gesuita, che tocchi per la prima volta a un americano. Da credente dico che mi piace un Papa che come prima cosa prega e fa pregare. La centralità del cristianesimo è Cristo, non un insieme di regole o un complicato gioco di liturgie. E spero che quel suo appello a una chiesa povera e per i poveri – che già esiste in tanta parte del mondo – si realizzi anche nei Sacri Palazzi, dove magari sarebbe bello ci fosse un po’ meno politica e finanza e un po’ più fede e carità. Se anche sciolgono lo Ior, insomma, noi ce ne facciamo una ragione… Da laico, da Sindaco, dico che auguriamo buon lavoro al nuovo Papa, aspettandolo a Firenze nel novembre del 2015 per il convegno della Cei. Per quella data auspichiamo di aver sistemato definitivamente non soltanto l’Opera del Duomo, ma tutta la direttrice di via del Proconsolo che unirà il Duomo agli Uffizi passando per i musei di Palazzo Vecchio, Galileo, Bargello, i musei universitari e il nuovo San Firenze. Questi lavori di ristrutturazione coroneranno tra l’altro i 150 anni di Firenze capitale.

Pagina 24 di 27« Prima...10...2223242526...Ultima »