Matteo Renzi

Rassegna stampa

Perché ho in mente di votare Renzi

DOMENICA ho letto le considerazioni di Eugenio Scalfari sulle primarie. Provo da sempre una stima illimitata verso il fondatore di Repubblica, tuttavia ho trovato le sue parole esagerate e anche un po’ cattive. Finalmente questa volta nel centrosinistra ci sono tre o quattro persone, bella gente, che si confronteranno alle primarie.

\n

OSCAR FARINETTI, fondatore di Eataly

\n

Il rottamatore e il Palasharp

ilfoglio

ilfoglioOrmai è un fatto: l’establishment politico e culturale cresciuto in questi anni sulle spalle dei mostri partoriti nei vari Palasharp italiani ha un nuovo grande nemico intorno al quale ricompattarsi e riorganizzarsi per portare avanti l’ultima grande opera di resistenza al tentativo di progresso della sinistra italiana: Matteo Renzi.

\n

Le sauveur de la gauche italienne?

le monde-LOGO

le monde-LOGOPAR PHILIPPE RIDET

\n

Il a, semble-t-il, trouvé son style : pantalon de toile, cravate unie et chemise blanche, portée manches relevées comme un courtier de la City. C’est ainsi que Matteo Renzi nous reçoit dans son bureau de maire de Florence, piazza della Signoria ; c’est ainsi qu’il a lancé, le 13 septembre, sa candidature aux primaires du Parti démocrate (PD) qui désigneront le candidat de la gauche aux élections générales (législatives) d’avril 2013.

\n

 

\n

Illy, il ritorno in scena “Di nuovo candidato? Se me lo chiedono potrei”

lastampa

lastampaProprio in Fvg si voterà in primavera mentre all’orizzonte si agita Renzi. Per Illy è «l’unico politico innovatore, l’unica speranza per uscire dall’impasse con un governo politico serio». Lo scenario ‘macro’ resta infatti difficile. «Facendo l’imprenditore sono ottimista per natura»

Matteo Renzi con Jorge Lorenzo in Palazzo Vecchio

matteorenzi jorgelorenzo

\n Questa è una foto presente su “Sport Week“, inserto de “La Gazzetta dello Sport“, di Sabato 29 Settembre 2012 \n di Alessia Cruciani – foto di Mirco Lazzari

Politik-Newcomer – Renzi Der Verschrotter mischt Italien auf

spiegelonline

spiegelonlineEr wettert gegen Korruption, will die alte Politikergarde entsorgen – und dafür jubeln ihm vor allem junge Wähler zu. Der Florentiner Bürgermeister Matteo Renzi erschreckt Roms Mächtige mit einer klaren Mission: Er will im Frühjahr Regierungschef werden. Keine Parole erscheint ihm dafür zu simpel.

\n

\n

“Se perdo le primarie non vado via ma se vinco sarò io premier, non Monti”

larepubblica

larepubblicaGOFFREDO DE MARCHIS

\n

“Certo che esiste una differenza tra destra e sinistra. Ma non accetto di veder relegata la sinistra nei confini ideologici del passato”. Matteo Renzi vuole mettere un punto rispetto alle accuse che si susseguono da quando ha lanciato la corsa alle primarie con lo slogan: “Voglio i voti dei delusi del Pdl”. Eugenio Scalfari ha spiegato che il sindaco di Firenze è più di centrodestra che di centrosinistra. E che lo schieramento progressista, in caso di sua vittoria, non potrà che sfasciarsi perché smetteranno di riconoscersi nel Pd gli elettori che pensano a un partito riformista di centrosinistra.

\n

Se il programma di Renzi è di destra, io sono John Wayne

SursumCorda

SursumCordadal blog “Sursum Corda” di Pietro Raffa

\n

Al di là delle antipatie/simpatie suscitate da Renzi, l’accusa più divertente che gli viene rivolta è quella di essere fondamentalmente uno di destra (e tutti lì a ricordare il pranzo di Arcore etc etc). Ora, siccome penso che nella vita contino i fatti (o meglio, in questo caso le intenzioni, poiché alla prova dei fatti, non avendo ancora fatto il Premier, Renzi non è stato chiamato), sono andato a leggermi il programma (o meglio: l’insieme di idee) scritto per la campagna delle primarie di centrosinistra. Per citare solo alcuni punti:
– Ripensare la legge Fini-Giovanardi sui tossicodipendenti, introducendo forme di depenalizzazione.
– Chi nasce e cresce in Italia è italiano.

\n

Pagina 20 di 31« Prima...10...1819202122...30...Ultima »