Matteo Renzi

Il sindaco Renzi ha incontrato gli alunni dell’Istituto comprensivo Piero della Francesca

foto (8)È ripartito dall’Istituto comprensivo Piero della Francesca il tradizionale tour del martedì mattina nelle scuole fiorentine del sindaco Matteo Renzi. Questa mattina il primo cittadino ha incontrato, con l’assessora all’educazione Cristina Giachi, i bambini della scuola primaria Bechi e della secondaria di primo grado Piero della Francesca (che fanno parte dell’Istituto comprensivo Piero della Francesca) nell’area San Lorenzo a Greve, nel Quartiere 4.
Nell’occasione il sindaco e l’assessora, insieme ai tecnici del Comune e alla dirigente dell’Istituto comprensivo Liliana Gilli, hanno visitato il cantiere, dove sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova mensa con zona annessa per lo sporzionamento, dello spazio polivalente, del collegamento e dei servizi.
Le opere del valore complessivo di circa 1 milione e mezzo di euro sono state progettate e seguite nell’esecuzione dai tecnici dei Servizi tecnici del Comune. I lavori, iniziati nell’estate 2012 con la demolizione dell’Auditorium esistente, termineranno il prossimo mese di aprile (la fine è prevista per il 25).
“Alla scuola Bechi abbiamo fatto un grande investimento – ha detto il sindaco Renzi -: l’Auditorium esistente è stato demolito e adesso viene ricostruito. È una delle scuole in cui stiamo lavorando in modo concreto nonostante il Patto di stabilità”. “L’appuntamento di oggi è con i bambini, per ascoltarli – ha continuato il sindaco – perché io penso che prima di essere bambini siano dei cittadini, persone a cui va l’attenzione del Comune”. “E un Comune che non dedica attenzione alle scuole – ha concluso -, così come uno Stato che non si preoccupa dell’educazione, è un’Istituzione che non ha futuro”.
Ad oggi è stata quasi completata la posa dell’edificio prefabbricato e sono state realizzate tutte le opere strutturali dell’edificio di collegamento in cemento armato: nel nuovo volume della scuola ci saranno al piano primo il refettorio di 375 metri quadrati e servizi, mentre al piano terreno sarà realizzato lo spazio polivalente (anch’esso di 375 mq) a disposizione dell’Istituto comprensivo dove sono iscritti complessivamente 1.079 studenti.