Matteo Renzi

Torna all’Isolotto un Punto lettura per i cittadini

centroanzianiisolottoSala di lettura, angolo per i bambini, accesso internet e giardino: questi i sevizi del Punto lettura dell’Isolotto, aperto nella vecchia sede della biblioteca del quartiere poi trasferita nella più grande BiblioteCanova, e fortemente voluto dai cittadini. Questo pomeriggio c’è stato il taglio del nastro ufficiale, con il sindaco Matteo Renzi e l’assessore alla cultura Sergio Givone.

Il Punto lettura è intitolato a Luciano Gori, maestro della zona molto conosciuto. “E’ bello – ha commentato il sindaco Renzi – che i luoghi pubblici portino il nome e la memoria di chi ha insegnato: i maestri, gli insegnanti, i professori, non hanno più purtroppo il ruolo sociale autorevole di un tempo che con gesti come questo noi tentiamo di riconoscere loro”.

La vecchia Biblioteca Isolotto nacque negli anni ’50, insieme allo sviluppo del quartiere, e dalla fine degli anni ’60 e nei ’70 fu punto di riferimento per le assemblee di lavoratori e cittadini, ma anche biblioteca popolare e per bambini. Nel 2009 la biblioteca è confluita nella nuova biblioteca di via Canova, che ha riunito anche l’altra biblioteca del quartiere, quella dell’Argingrosso.

Durante le assemblee dei 100 luoghi, però, l’assemblea dei cittadini della zona Isolotto ha espresso la richiesta di aprire nuovamente, all’interno della vecchia struttura della Biblioteca, un presidio bibliotecario, e così è stato fatto.