Matteo Renzi

Il tour Destinazione Italia prosegue in Sardegna, 5 dicembre

“I cantieri ci sono ma bisogna vederne di più e con più operai al lavoro. Hanno ragione i cittadini sardi a lamentarsi di alcune mancanze di attenzioni”

Tra pastori, startup, turismo, scuola, memoria, infrastrutture e soprattutto metanizzazione si è svolta la tappa in Sardegna del viaggio del Pd attraverso l’Italia. Una regione che sconta un ritardo infrastrutturale ormai insostenibile, tanto che qui il treno Pd non ha potuto viaggiare, ma piena di voglia, risorse ed energie per rimettersi in paro con il resto del Paese. Primo appuntamento agli stabilimenti caseari Fratelli Pinna, storica azienda lattiero-casearia che esporta pecorino in tutto il mondo, dove è stata anticipato l’annuncio di Snam sul prossimo arrivo del gas sull’isola. Poi il Museo etnografico di Nuoro, una tappa accompagnata anche dai balli e dai cori dei Tenores di Bitti. E ancora, la visita al Museo Casa Gramsci per un omaggio a uno dei padri della sinistra italiana. Infine l’incontro al Business Center dell’aeroporto di Cagliari Elmas con imprenditori, associazioni e rappresentanti delle istituzioni.

“Gramsci è stato uno dei padri della sinistra italiana, ma è anche un patrimonio di tutti gli italiani, un martire della libertà, un uomo che ha combattuto per la democrazia”