Matteo Renzi

Il Treno Pd in Calabria, 24 ottobre

“Credetemi: nessuno riesce a raccontare davvero il clima di queste giornate: è un bellissimo tuffo nella realtà, tra la gente, in mezzo alle persone”

Abbiamo ripreso il viaggio da Reggio Calabria per un sopralluogo, insieme al sindaco Giuseppe Falcomatà, su alcuni cantieri del bellissimo lungomare finanziati dal governo dei Mille Giorni. Da Reggio il Treno Pd ha raggiunto Rosarno per visitare la Fattoria della Piana, una straordinaria realtà nel settore agroalimentare, leader nella sostenibilità e nei prodotti di qualità del territorio che, con grande coraggio, non si è mai arresa agli attentati e alle intimidazioni. Quindi il turismo a Capo Vaticano, con i sindaci della provincia di Vibo Valentia, il settore vinicolo con una delle aziende che producono il Cirò, il vino calabrese per eccellenza. Il viaggio da Vibo Valentia a Cirò Marina è durato circa tre ore: un tempo interminabile. Ma soprattutto inaccettabile. Fuori dalla Calabria in tre ore si va da Roma a Firenze e viceversa. Il ritardo infrastrutturale della Calabria è stato al centro dell’ultima tappa della giornata alla stazione di Catanzaro Lido, luogo simbolo dei lavori che invece, grazie al governo dei Mille Giorni, sono stati realizzati: dal completamento della Salerno Reggio Calabria, all’allargamento della Statale 106, agli interventi sulla ferrovia ionica, la Catanzaro Lido – Crotone.

“La mia presenza qui vuole dimostrare l’attenzione per la Calabria, per evitare che ci siano ancora cittadini di serie A e di serie B e per sottolineare le potenzialità di questo territorio”