Matteo Renzi

Enews 593, martedì 1 ottobre 2019

Buongiorno e buon mese di ottobre a tutti.

1. La Leopolda 10, la festa dell’ITALIA VIVA
Italia Viva cresce. Centinaia di riunioni si stanno svolgendo in modo spontaneo in tutto il Paese. La Leopolda sarà una grande occasione per rilanciare le nostre idee, presentare il simbolo e soprattutto per abbracciarci prima dell’inizio di questa nuova avventura. Presenteremo il Family Act, il Piano di investimenti Verdi, il Manifesto di Italia Viva, le nostre idee per contrastare l’evasione fiscale. E qualche sorpresa. Tante riforme a costo zero ma utili a sbloccare il futuro del Paese (qui un mio articolo sul Sole 24 Ore di sabato scorso: sta arrivando la crisi e noi come rispondiamo? Come si sbloccano gli investimenti?)
Il numero magico di questa DECIMA Leopolda è 2029. Parleremo di futuro, infatti.
E sarà bello provare a costruirlo, tutti insieme.

Per chi vuole iscriversi: www.leopoldastazione.it/partecipa
Per chi vuole fare il volontario: www.leopoldastazione.it/volontari
Per chi vuole contribuire a livello economico (anche solo 5€ sono preziosi): www.leopoldastazione.it/dona

Una piccola sorpresa per tanti di noi che si conoscono da anni. All’ingresso della Leopolda ricorderemo un nostro grande amico, Tiberio Barchielli, che ci ha lasciato quasi un anno fa ma che continua a stare con noi e scattarci foto dovunque egli sia. Una mostra fotografica dedicata a Tib sarà inaugurata venerdì 18 ottobre. Vedere la mostra sarà un modo per tenerlo con noi e proprio alla Leopolda nascerà il premio per giovani fotografi che sarà dedicato alla memoria di Tiberio.

2. No all’aumento dell’IVA
Non voteremo l’aumento dell’IVA. Molti dicono: voi non dovete fare i dispetti al Governo. E infatti noi non vogliamo fare nessun dispetto al Governo. Ma non vogliamo soprattutto fare dispetti agli italiani o regali a Salvini: l’aumento dell’IVA sarebbe un disastro. Innanzitutto perché abbiamo fatto il Governo spiegando che bisognava evitare l’aumento dell’IVA. E poi perché chi capisce di economia sa che i prossimi mesi saranno difficili: crisi economica tedesca, guerra dei dazi, tensioni internazionali. Diciamolo chiaramente: l’aumento dell’IVA metterebbe in ginocchio i consumi, un suicidio perfetto. E sarebbe un gigantesco assist a chi non capendo molto di geopolitica o economia individuerebbe nell’aumento dell’IVA la ragione della crisi. Qualcuno si stupisce che ci sia una sintonia tra Cinque Stelle e Italia Viva su questo tema? Mi stupisce chi si stupisce: è una convergenza di buon senso. Lo ha spiegato oggi Repubblica in questo articolo firmato da Annalisa Cuzzocrea: noi non siamo e non saremo mai il partito delle tasse.
Ecco perché come hanno spiegato benissimo Teresa Bellanova (qui su Repubblica ) e Luigi Marattin (qui su Corriere o Stampa di ieri) noi non voteremo l’aumento dell’IVA.

Per chi vuole aderire alla petizione lanciata qualche settimana fa da Luigi Marattin contro l’aumento dell’IVA: www.comitatiazionecivile.it/no_aumento_iva

3. Come si decide sul fine vita?
C’è un dibattito molto difficile ma anche molto bello sui temi della morte. Parlare di morte non va di moda, sembra politicamente scorretto ma la morte fa parte della vita. Mi piacerebbe tanto che su questi temi ci spogliassimo del furore ideologico. Ciascuno di noi conosce storie tutte uguali e tutte diverse di nostri amici, genitori, conoscenti che si sono trovati davanti alla scelta finale. E che hanno usato umanità nel momento più duro. Chiunque di noi rifletta su quel momento può solo augurarsi di non essere lasciato solo in balia di estranei ma di essere accompagnato dagli affetti più cari. La Consulta ha chiesto al Parlamento di legiferare con alcuni paletti. Farlo in modo efficace non è semplice ma la stragrande maggioranza degli italiani ci chiede di rispettare il mistero della vita e della morte legiferando senza ideologia e possibilmente tutti insieme, tutti. Che senso ha dividersi su questi temi? C’è spazio per agire in modo serio, pacato, condiviso. E mi piacerebbe che ci fossero numeri ben più ampi della maggioranza parlamentare: questa legge votiamola tutti insieme. Non facciamo persino del fine vita un terreno di scontro ideologico.

Un sorriso,
Matteo

PS In tanti dicono: ma quali sono le idee di Italia Viva? In attesa del Manifesto che presenteremo alla Leopolda e la cui redazione viene coordinata da Gennaro Migliore e Lisa Noja, vi segnalo questa intervista che ho fatto al Foglio con il direttore Claudio Cerasa. Sono solo 13 pagine, appena 40.000 caratteri! Ma per chi soffre di insonnia o ha voglia di confrontarsi, questa è la mia email: [email protected]
Sui miei social (Facebook, Instagram, Twitter) trovate invece video delle trasmissioni di questi giorni, dai TG a L’Aria che tira. Domani sera sarò da Lilli Gruber, domenica da Lucia Annunziata. E il 15 ottobre faccia a faccia contro Matteo Salvini a Porta a Porta.