Matteo Renzi

eNews

Enews 556, lunedì 17 dicembre 2018

1. La Legge di Bilancio che non c’è Mancano 14 giorni al Capodanno e nessuno conosce quale sia davvero la legge di bilancio. È una cosa MAI vista. Hanno presentato una legge festeggiando da Palazzo Chigi e dichiarando abolita la

Enews 555, sabato 15 dicembre 2018

E-News straordinaria per raccontarvi una piccola storia. Che per me è però una grande gioia. Questa sera va in onda la prima puntata del documentario su Firenze (Ore 21.25 Canale NOVE): Firenze secondo me (qui i primi due minuti). Viviamo

Enews 554, lunedì 10 dicembre 2018

Scusate se parlo di me. Tutte le volte che sono costretto a raccontarvi qualcosa di personale sono molto combattuto. Da un lato mi piace aprirmi con il “popolo delle enews”: con voi mi sento a casa, grazie. Dall’altro trovo assurdo

Enews 553, lunedì 3 dicembre 2018

1. Economia La situazione economica italiana è molto preoccupante. Qui trovate una card con le differenze, realizzata dopo che sono usciti i dati negativi del PIL. Il Governo ha stemperato la tensione con l’Europa: scelta saggia. Scommetto che adesso arriveranno

Enews 552, lunedì 26 novembre 2018

Buongiorno a tutti. Il Governo sembra intenzionato a fare marcia indietro sulla manovra. Meno male, speriamo che facciano sul serio. Dopo che per settimane hanno detto “Non molliamo” oggi inizia a farsi strada l’ipotesi di ridurre il deficit e modificare

Enews 551, lunedì 19 novembre 2018

1. Condono e Fanghi: due piccioni con una fava. Ovvero il Decreto Toninelli. Sono intervenuto in Senato parlando del Decreto Genova. Qui il video. Lo hanno visto in tanti, oltre un milione di persone: grazie a chi lo ha condiviso

Enews 550, lunedì 12 novembre 2018

Buona settimana a tutti. Tre notizie e tre piccole domande cui inspiegabilmente non risponde nessuno. Le 3 notizie. 1. Rocco Casalino insulta le persone con sindrome di Down. Il portavoce del Presidente del Consiglio nella sua carriera ha offeso mezzo

Enews 549, lunedì 5 novembre 2018

Ben ritrovati, amici delle ENEWS. Serve Casa Italia, non i condoni. L’Italia è duramente provata dal maltempo. Tutti insieme vogliamo offrire il massimo sostegno all’azione della Protezione Civile. E la vicinanza alle famiglie delle vittime. Rimane tuttavia un punto: l’Italia