Matteo Renzi

Ha vinto l’Italia, ha vinto l’Europa

Sono stati necessari sei mesi e tre vertici europei, ma con la decisione di stanotte possiamo finalmente dire che l’immigrazione diventa una questione europea, a tutti i livelli.

Nel documento finale appena licenziato, infatti, si dice chiaramente che hotspot, rimpatri e suddivisione equa dei rifugiati (attraverso la cosiddetta relocation) sono tre iniziative che si tengono insieme. Tutte e tre insieme.
È una vittoria per chi come l’Italia dal primo giorno chiede una politica comune, non la miope ed egoista chiusura nazionalista.

Ma è anche un vittoria per chi crede nell’Europa come casa di valori, comunità di destini, luogo di speranza. Siamo un popolo, non solo una massa aggregata di statistiche. E per questo affrontiamo insieme le sfide e i problemi storici del nostro tempo.

Stanotte a Bruxelles ha vinto un’idea di Europa solidale: adesso tutti al lavoro per realizzarla. L’Italia patria dei diritti e degli ideali farà la sua parte a testa alta e con l’orgoglio di chi lavora per salvare le vite dei nostri fratelli rifugiati e per salvare l’identità europea.

L’autore del bellissimo scatto è il fotografo ungherese Zsíros István (sitoFacebook).