Matteo Renzi

Rassegna stampa

Il Corriere della Sera sul camper con Matteo

Matteo Renzi in camper

Matteo Renzi in camper

\n

«’O Billy, le hai portate le pizze?». Billy, l’autista del camper/angelo custode di Matteo Renzi (nonché amico di famiglia) mostra orgoglioso i cartoni fumanti: «E certo. Anzi, mi son fermato a comprare anche i calzini, ché mi ero dimenticato la valigia».

\n

Renzi è il digitale in una politica pre-industriale

ilfoglio

ilfoglioDunque, sì, Renzi rappresenta una novità assoluta per l’Italia: è un politico normale, che non pretende di essere l’unto del Signore (magari lo pensa, ma non lo dice, come fanno le persone ben educate) né ritiene di mettersi alla testa del Comitato di Liberazione Nazionale (contro l’unto del Signore della parte avversa). Ha una lettura della situazione, la espone, propone soluzioni, e chiede di essere giudicato per questo e non per i suoi superpoteri. Scusate se è poco.

\n

Renzi potrebbe riuscire dove ha fallito Veltroni

ilfoglio

ilfoglioOltre al dato finanziario a risaltare in modo positivo è il segnale che sia possibile autofinanziare una campagna elettorale nazionale in modo trasparente, rendendo attivamente partecipe il proprio elettorato, pur facendo parte di un partito tradizionale e non di un movimento. Queste sono cose che in un periodo storico come questo non possono passare inosservate agli occhi degli elettori.

\n

 

\n

Il Pd, che ha già vinto le primarie

adessolodi

adessolodi

\n

STEFANO MENICHINI

\n

Dovrebbero rasserenarsi, e lo faranno prima o poi, tutti quelli che per un motivo o per l’altro esprimono disagio, dissenso, distanza, dispetto.
Quelli che si preoccupano perché i candidati alle primarie si presentano con programmi contrastanti (l’anomalia sarebbe l’opposto, e ci siamo passati).
Quelli che non si riconoscono nella scelta secca fra Bersani e Renzi (perché non vi vedono uno spazio per sé, sindrome trasversale alle generazioni, che accomuna ex rottamandi ed ex rottamatori).

\n

ANSA: “Matteo Renzi arriva alle sfilate di Milano e conquista”

Renzi Armani

Renzi Armani
MILANO, 20 SET – E sulla scena della moda milanese arrivò anche Matteo Renzi. Il sindaco di Firenze è stato oggi ospite di prima fila alla sfilata di Emporio Armani e poi è andato ad applaudire il marchio “concittadino” Ermanno Scervino. Renzi ha sottolineato dappertutto ”l’importanza della moda per il nostro paese”, assediato dai giornalisti che avrebbero voluto sapere anche altro, magari qualcosa sulla Fiat oppure su Vendola che tra due giorni – hanno annunciato i pierre della moda – si fara’ vedere anche lui tra le passerelle milanesi

\n

Il surfista e il centravanti

renzitelecamera savona

renzitelecamera savona

\n

MASSIMO GRAMELLINI

\n

Renzi, il bambino che vuole mangiare i comunisti, mi ha descritto la situazione politica con una metafora calcistica. Bersani è un centravanti che dopo aver guardato giocare i compagni e soprattutto gli avversari per vent’anni, adesso ha finalmente il pallone fra i piedi ed è in area, solo, a porta vuota. Muore dalla voglia di fare gol, ma nessuno ha il coraggio di dirgli la drammatica verità: “Pierluigi, a furia di aspettare sei finito in fuorigioco!” . 

\n

Renzi, un giovane per un paese di vecchi

lastampa

lastampaMARIELLA GRAMAGLIA

\n

Si avverte una sensazione di leggera follia quando il dibattito, o il giudizio, su Matteo Renzi e le sue qualità di eventuale candidato alla presidenza del Consiglio vertono sull’età.

\n

Come se il grande sonno culturale e politico dell’Italia dell’ultimo ventennio ci avesse giocato qualche brutto scherzo anche alla memoria.

\n

«Il mio obiettivo non è solo rottamare, governerò facendo cose di sinistra»

larepubblica

larepubblicaGOFFREDO DE MARCHIS

\n

ROMA – «La vera rottamazione è muoversi con un orizzonte più ampio. Non mi sbatto andando in giro per 108 province solo per cambiare una decina di deputati. Lo faccio per il futuro dei miei figli». Matteo Renzi fa retromarcia sul repulisti nel Pd? «Assolutamente no. Vogliamo cambiare il gruppo dirigente, il mio impegno in questo senso prosegue. Ma una volta assodato che siamo per la rottamazione, guardiamo avanti».

\n