Matteo Renzi

Enews 516, venerdì 23 febbraio 2018

Manca poco più di una settimana. Più giro per l’Italia, più sento crescere un clima di impegno da parte di migliaia di cittadini, volontari, militanti. Per la prima volta dopo mesi di polemiche tutta la squadra del PD è in campo e sta lavorando unita, remando insieme nella stessa direzione. L’operazione #primoposto è a portata di mano, credo in entrambi i rami del Parlamento. E vedendo il clima delle iniziative cui ho partecipato in questi giorni, da Messina e Palermo in su, penso proprio che riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo.

La notizia che più mi ha colpito in questi giorni? Trump che vuole dare una pistola gratis ai professori. Davanti alla violenza nelle scuole la sfida è togliere le armi facili in America, non armare anche gli insegnanti. Le uniche armi degli insegnanti sono i libri, la cultura, la conoscenza. Del resto, se guardate il manifesto di questa candidata leghista, vi rendete conto che anche in qualche emulo nostrano di Trump cresce la voglia della giustizia fai da te. È folle. Bisogna mettere più forze dell’ordine in strada, dare più soldi a chi veste una divisa, sbloccare i contratti, aumentare la vigilanza video: tutte cose sulle quali stiamo lavorando da mesi e che illustreremo in una bella iniziativa martedì a Roma. Ma dare una pistola agli insegnanti è la morte della scuola, è la morte della civiltà. Amici, fermiamoci prima che sia troppo tardi.
Smettiamola di inseguire questa cultura barbara, abbassiamo i toni e restiamo umani.

Le mie prossime iniziative pubbliche di campagna elettorale

  • Firenze, ObiHall stasera alle 21. Sarà bello ritrovarsi insieme a tanti amici ma la mia raccomandazione è portare ciascuno con sé almeno un indeciso o un’indecisa. Parleremo soprattutto a loro.
  • Grosseto, domani, sabato 24 alle 17,30 Palazzetto dello Sport;
  • Livorno, domani, sabato 24 alle 20,00 Terminal Crociere;
  • Torino, domenica 25 alle 11,30 Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto;
  • Milano, domenica 25 alle 17,30 Teatro Parenti;
  • Brescia, lunedì 26 alle 13,00 Auditorium della Camera di Commercio.

Nel frattempo segnalo due video.

  • Il video dell’incontro con Graziano Delrio sulle infrastrutture. Dura poco meno di un’ora ma dà un quadro impressionante del lavoro svolto e delle priorità dei prossimi mesi. Hashtag di riferimento: #diapo (Può capirlo solo chi segue la chiacchierata 🙂
  • Il video del mio discorso del #22febbraio sul futuro. È una sorta di discorso ai miei figli, totalmente altro rispetto a una campagna elettorale incentrata sulle promesse irrealizzabili di chi crede alla flat tax e al reddito di cittadinanza.

Oggi segnalo un articolo molto bello del sempre ottimo Stefano Massini sulle donne e la nazionale di calcio. Non c’entra nulla con le elezioni, ma la penna di Massini è come sempre straordinaria. Parla di calcio, parla di donne, parla di noi.

Un sorriso, amici.
Matteo

P.S. Continuano a girare fake news vergognose, come spiego qui e qui. L’unico modo per sconfiggere i professionisti della falsità è cercare di fare squadra in rete. Di condividere le notizie vere. Di far passare i contenuti del programma. Di utilizzare le APP (Matteo Renzi e BOB) per raccontare la verità. Nel frattempo qualcuno si sta rendendo conto dello scandalo Fake News. Qui un pezzo su La Stampa, qui il pezzo di oggi su Il Foglio. E la settimana prossima l’ultimo report di Democratica sulle fake news e la politica.